Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Repubblica Ceca: i tempi d’ingresso nell’euro al centro dei dibattiti al governo

© Fotolia / Eyetronicmonete euro
monete euro - Sputnik Italia
Seguici su
Il vice capo del partito comunista ceco Jiří Dolejš si è detto scettico in merito alla possibilità di introdurre l’euro nei prossimi tre anni.

Durante l'intervista rilasciata a Sputnik Repubblica Ceca ha affermato che:

"Penso che si tratti di una dichiarazione con lo scopo di compensare l'euroscetticismo del presidente che ha preceduto Zeman, Václav Klaus. Quest'ottimismo non è condiviso né dalla dirigenza della Banca Nazionale né dal governo. Anche a livello esecutivo la preparazione all'adozione dell'euro non ha avuto grandi progressi (la trasformazione della Banca Centrale, la legislazione). In questo periodo elettorale non credo che tutto ciò sia possibile. Questa decisione può essere presa dopo le elezioni del 2017. Il partito comunista della Repubblica Ceca accoglierebbe positivamente la decisione di entrare nell'eurozona, presa dai cittadini al referendum."

Un sondaggio in Repubblica Ceca effettuato a metà maggio dal Centro Studi dell'opinione pubblica, ha rilevato che il 70% dei cechi sono contrari all'adozione dell'euro.

Dolejš commentando i risultati ha detto che:

"La cifra è sorprendentemente alta. Rispetto ai dati precedenti lo scetticismo cresce e i prossimi sondaggi mostreranno se si tratta di una vera e propria tendenza. La gente ha paura, per esempio, di partecipare nei meccanismi di stabilizzazione della zona euro, soprattutto oggigiorno visti i problemi con la Grecia e gli altri Paesi debitori. La posizione dei cechi non è stata peraltro influenzata dalla Slovacchia, Paese che ha già adottato l'euro senza riscontrare particolari difficoltà".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала