Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ex ambasciatore USA in Russia: bisogna rassegnarsi, la Crimea è Russia

© Sputnik . Alexei Filippov / Vai alla galleria fotograficaEx ambasciatore USA in Russia Michael McFaul
Ex ambasciatore USA in Russia Michael McFaul - Sputnik Italia
Seguici su
Gli americani non sono disposti a lottare per la Crimea, l'ingresso della penisola nella Federazione Russa è un fatto storico e le autorità ucraine devono essere realistiche. Lo ha dichiarato l'ex ambasciatore americano in Russia Michael McFaul in un'intervista al giornale "Ukrainskaya Pravda".

"Semplicemente non voglio che la gente sopravvaluti la capacità dell'Occidente. Ovviamente noi (amministrazione USA) non ci faremo coinvolgere in un'operazione militare. Gli americani non sono disposti a lottare per la Crimea. Negli anni passati nemmeno per la Polonia, così come nemmeno per l'Ungheria e la Cecoslovacchia. E' un fatto di storia. Dobbiamo essere realistici in questo senso,"

— così McFaul ha espresso la sua posizione durante l'intervista.

Tra il 2012 e 2014 McFaul è stato l'ambasciatore degli Stati Uniti in Russia. Nel febbraio del 2014 aveva rassegnato le proprie dimissioni dall'incarico, motivando la sua scelta con la necessità di passare più tempo con la sua famiglia. Dopodichè è tornato ad insegnare alla Stanford University, in California.

 

 

 

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала