Grecia, Juncker: Escludo al 100% il default

© AFP 2022 / Emmanuel Dunand European Commission President Jean-Claude Juncker gives a press conference at the end of German chancellor's visit to the European Commission at the European Commission headquarters in Brussels, on March 4, 2015
European Commission President Jean-Claude Juncker gives a press conference at the end of German chancellor's visit to the European Commission at the European Commission headquarters in Brussels, on March 4, 2015 - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Le parole del presidente della Commissione UE, che ha escluso anche l'uscita di Atene dall'euro, in un'intervista che inaugura l'edizione europea del giornale online Politico.

La situazione greca è "un problema", ma "escludo al 100% una Grexit". Si potrebbe condensare in queste due apparentemente opposte dichiarazioni, l'intervista rilasciata questa mattina dal presidente della Commissione UE Jean Claude Juncker alla versione europea del quotidiano online Politico, da oggi online con il supporto dell'editore tedesco della Bild.

Juncker, nei giorni caldissimi che precedono le ultime scadenze fissate da Bruxeles con Atene, ha parlato principalmente del rischio default e delle trattative portate avanti con estrema difficoltà. A detta di Juncker, i greci "non stanno collaborando come vorremmo, perchè al nostro team sul campo ad Atene non consentono di entrare nei ministeri — ha affermato  — una cosa non solo strana ma inaccettabile".

© AP Photo / Petros GiannakourisGrexit ha spaventato l'Europa”.
Grexit ha spaventato l'Europa”.    - Sputnik Italia
Grexit ha spaventato l'Europa”.

Parole destinate a fare discutere, mentre sembra fuori discussione la possibilità che la Grecia fallisca, come sottolineato dai segnali degli ultimi giorni. "Le cose stanno cominciando ad andare nella giusta direzione — ha detto il presidente della Commissione UE — ma c'è ancora molta strada da fare".

Stessa posizione quella della BCE che ancora una volta è tornata a ribadire che l'uscita dalla moneta comune non è una opzione possibile per Atene che nelle prossime due settimane dovrà trovare quel miliardo di prestiti FMI in scadenza e affrontare i due decisivi eurogruppi di Riga e Bruxelles. 

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала