Lavrov: spero che quella di Kiev non sia una mossa tattica

© REUTERS / Maxim ShemetovRussian Foreign Minister Sergei Lavrov speaks during a news conference after a meeting with Beatrice Attalah, Minister of Foreign Affairs of Madagascar, in Moscow April 6, 2015.
Russian Foreign Minister Sergei Lavrov speaks during a news conference after a meeting with Beatrice Attalah, Minister of Foreign Affairs of Madagascar, in Moscow April 6, 2015. - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
La chiave della normalizzazione tra Mosca e UE è nelle mani di Kiev

Il ministro degli Esteri della Russia spera che le dichiarazioni di Kiev sulla necessità di inviare nel Donbass una forza di pace, in quanto l'OSCE non sarebbe in grado di garantire la soluzione, non siano una mossa tattica per sviare l'attenzione dagli accordi già raggiunti.

In un'intervista rilasciata al direttore dell'agenzia "Rossiya Segodnya", Dmitry Kiselev, il ministro Lavrov ha rilevato che "talvolta alle trattative capita che una delle parti cerchi di menare per le lunghe o di guadagnare del tempo, allora viene proposta un'idea che non è stata concordata con nessuno, e questa idea comincia a sviare l'attenzione dal lavoro incentrato su cose già concordate".

"Non vorrei proprio che fosse un altro esempio di questa tattica", — ha dichiarato Lavrov.

Lavrov ha anche rilevato che la chiave della normalizzazione dei rapporti tra la Russia e l'Unione Europea è nelle mani di Kiev.

"In questo momento l'Ucraina non solo non sta implementando gli accordi di Minsk, ma li sta addirittura bloccando. Succede quindi che è l'Ucraina ad avere la chiave della normalizzazione dei rapporti tra la Russia e l'Unione Europea", — ha detto Lavrov.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала