Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

I prezzi del petrolio non reagiranno all'indebolimento delle sanzioni contro l'Iran

Seguici su
Il ministro dell'Energia russo Alexander Novak ha dichiarato che l'Iran è membro dell'OPEC, pertanto forti fluttuazioni dei prezzi del petrolio non dovrebbero avvenire.

Il possibile allentamento delle sanzioni contro l'Iran non dovrebbe portare a forti oscillazioni del prezzo del petrolio, il mercato ha già scontato questo scenario, ritiene il ministro dell'Energia Alexander Novak.

"Il mercato ha già scontato l'indebolimento delle sanzioni, non ci dovrebbe essere grande volatilità nei prezzi del petrolio",

— ha detto ai giornalisti Novak.

Il ministro ha ricordato che l'Iran è membro dell'OPEC, pertanto

"devono rispettare gli accordi vigenti sulla produzione."

 

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала