Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bloomberg sicura: la Russia è un tesoro sottovalutato di opportunità

© Sputnik . Sergey Guneev / Vai alla galleria fotograficaVladimir Putin, Cremlino
Vladimir Putin, Cremlino - Sputnik Italia
Seguici su
Le sanzioni contro la Russia non hanno colpito particolarmente l'economia del Paese, in quanto tali misure non sono in grado di distruggere un'economia e un mercato così grande e al momento, secondo “Bloomberg”, il mercato russo si è stabilizzato ad un livello accettabile.

L'economia russa si è lasciata alle spalle il periodo di panico, scrive "Bloomberg".

Il network economico ricorda che la scorsa settimana le riserve in valuta estera della Banca Centrale della Russia sono cresciute per la prima volta dal luglio dello scorso anno, e, come si evidenzia nell'articolo, questo dato potrebbe convincere i governi occidentali che le sanzioni economiche non hanno alcun impatto significativo sulla Russia e il Paese si trova lontano dal baratro. 

Sahra Wagenknecht, Linke-Vizefraktionschefin im Bundestag - Sputnik Italia
Via le sanzioni, l' Europa non deve essere così stupida

Quest'anno il rublo russo, riporta l'articolo, si è gradualmente rafforzato, in parte a causa del rialzo del prezzo del petrolio, e in parte per il fatto che in Russia il costo del denaro è sceso dal 17% al 14% nei primi 3 mesi del 2015.

A questo punto, come sottolineato da Bloomberg, il grande mercato potenziale della Russia si è stabilizzato ad un livello accettabile.

"Bloomberg" sottolinea l'importanza delle azioni responsabili dei dipartimenti economico-finanziari della Russia, in particolare della direzione della Banca Centrale e del ministero delle Finanze.

Tutto questo, secondo "Bloomberg", rende la Russia un tesoro sottovalutato di opportunità.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала