Attacco a Tunisi: fermati 3 dei terroristi

© REUTERS / Zoubeir SouissiPolizia di Tunisi il giorno dell'attacco al museo
Polizia di Tunisi il giorno dell'attacco al museo - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
17 delle vittime sono stranieri

Le forze di sicurezza della Tunisia hanno fermato tre dei terroristi che hanno partecipato all'attacco di ieri al museo di Bardo della capitale tunisina. Lo ha comunicato il ministro dell'Interno tunisino, intervistato dalla televisione francese BFM-TV.

"Tre criminali sono stati fermati, il quarto viene ricercato", — egli ha aggiunto.

In precedenza il primo ministro della Tunisia Habib Essid dichiarava che due degli attentatori sono stati uccisi. Secondo alcune informazioni, ancora non confermate ufficialmente, l'attentato è stato organizzato dai combattenti di "Okba Ibn Nafaa", movimento legato ad Al-Qaida che opera nei paesi del Maghreb arabo.

Il 18 marzo un gruppo di terroristi vestiti con divise militari ha aperto il fuoco di fronte al parlamento tunisino, sparando all'impazzata. Dopo ciò gli attentatori hanno fatto irruzione nel vicino museo di Bardo, prendendo degli ostaggi.

Le autorità hanno comunicato che l'attacco ha provocato la morte di 21 pesone, di cui 17 cittadini stranieri. Tra le vittime ci sono due polacchi e due italiani, tre giapponesi e, presumibilmente, tre francesi. L'elenco comprende anche cittadini di Colombia, Spagna e Australia.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала