Federica Mogherini chiede ai Paesi ONU di unirsi alle sanzioni europee contro la Crimea

Seguici suTelegram
L'Europa chiede alla comunità internazionale di adottare le sanzioni contro la Crimea in occasione del primo anniversario della riunificazione della penisola con la Federazione Russa.

L'Unione Europea lascerà le sanzioni contro la Crimea ed invita i Paesi delle Nazioni Unite a prendere in considerazione misure analoghe, ha dichiarato il capo della diplomazia europea Federica Mogherini a nome dell'Unione Europea.

La corrispondente dichiarazione è stata fatta in occasione dell'incontro dei ministri degli Esteri dell'Unione Europea riguardo l'anniversario della riunificazione della Crimea con la Russia.

"La UE continuerà a mantenere pienamente la sua posizione sul non riconoscimento (della riunificazione tra Crimea e Federazione Russa) anche attraverso misure restrittive. La UE chiede agli Stati membri dell'ONU di prendere in considerazione misure analoghe sul non riconoscimento conformemente alla risoluzione dell'assemblea generale delle Nazioni Unite 68/262, "- si evidenzia nella dichiarazione.

A partire da marzo 2014 i Paesi occidentali hanno ripetutamente imposto sanzioni per la posizione della Russia in Ucraina. L'ultimo caso di utilizzo di tali misure è avvenuto durante questo mese, dopo che gli USA hanno ampliato la lista delle sanzioni.

 

 

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала