La riforma della Rai sul tavolo di Renzi

© REUTERS / Tony GentileItalian President Giorgio Napolitano (R) is seen in a television as he delivers his speech to Italians in Rome December 31, 2014
Italian President Giorgio Napolitano (R) is seen in a television as he delivers his speech to Italians in Rome December 31, 2014 - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Oggi in Consiglio dei Ministri prevista la discussione sul disegno di legge di riforma del servizio pubblico radiotelevisivo, che vedrà la luce nelle prossime settimane.

Si compone di nuovi elementi il dossier sulla Rai che il governo guidato da Matteo Renzi sta preparando in vista di un prossimo intervento legislativo per riformare l'azienda. Di ieri la notizia di un documento che circola a Palazzo Chigi, frutto di una serie di confronti avuti da membri del governo con i ministeri dell'Istruzione e dei Beni Culturali, oltre che con esperti di comunicazione, che conterrebbe le linea guida della legge. Le novità importanti sono rappresentate dalla riforma del modello di governance e la soluzione dei tre canali tematici, uno dei quali senza pubblicità.

Sul primo punto, il governo sarebbe intenzionato a optare per una figura forte, un amministratore delegato con un mandato non condizionato da quelli che sono definiti "cavilli burocratici e architetture barocche". In tal senso si andrebbe verso una riduzione del ruolo del parlamento nel consiglio di amministrazione ed una conseguente minore influenza della politica sulle scelte dell'azienda. Il governo sarebbe su questo punto intenzionato a lasciare al parlamento il tempo di discutere le possibili opzioni, scegliendo lo strumento del disegno di legge.

L'altro pilastro portante della riforma della Rai è il riordino dei palinsesti ed elle reti. Nel corso di una riunione tenutasi ieri tra Renzi ed i membri del PD della commissione di vigilanza Rai è emersa l'ipotesi di ridisegnare le tre reti, immaginandone una di tipo generalista, una seconda a carattere più culturale senza spot pubblicitari ed una terza per la sperimentazione dei nuovi linguaggi e per l'innovazione.

Oggi pomeriggio inizierà la discussione in Consiglio dei ministri, prevista per le prossime settimane la presentazione del disegno di legge.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала