“Le provocazioni USA ai confini con la Russia minacciano una catastrofe in Europa orientale”

© flickr.com / MATEUS_27:24&25Soldato lettone
Soldato lettone - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
La politica degli Stati Uniti in Ucraina e nei Paesi baltici è di destabilizzare la regione, inoltre Washington conta sull'estrema destra e sui regimi nazionalisti, scrive il World Socialist Web Site.

Le provocazioni statunitensi alle frontiere con la Russia non solo sottolineano la trasformazione di tutta la regione in una zona di confronto, ma inoltre minacciano i popoli dell'Europa orientale e l'intero pianeta di conseguenze catastrofiche, scrive il World Socialist Web Site.

Come esempio di tali provocazioni il portale riporta la partecipazione di mezzi militari americani con le bandiere statunitense nella parata militare svoltasi a Narva in occasione del 97° anniversario dell'indipendenza dell'Estonia.

Come rilevato da World Socialist Web Site, questo fatto è avvenuto ad 1 anno dal colpo di stato di Kiev "organizzato dagli Stati Uniti".

Nei Paesi baltici, come pure in Ucraina, Washington persegue la sua politica estera antirussa appoggiando l'estrema destra e i regimi ultranazionalisti, rileva il portale.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала