Pentagono, capo dell'intelligence militare dice no alle forniture di armi in Ucraina

Seguici suTelegram
Il Pentagono frena sulle forniture di armi in Ucraina: richiedono troppo tempo e non cambierebbero gli equilibri militari nel Donbass.

Il capo dei servizi segreti militari del Pentagono Vincent Stewart ritiene che la fornitura di armi all'esercito ucraino non cambierà l'equilibrio delle forze nel Donbass.

Secondo Stewart, è dovuto all'impossibilità della fornitura a breve delle armi americane alle forze armate di Kiev.

Il senatore statunitense John McCain, commentando le parole di Stewart, ha osservato che le armi possono essere consegnate in Ucraina "domani" tramite aerei cargo.

Il 22 febbraio in un'intervista con il canale televisivo statunitense CBS McCain aveva detto di vergognarsi del presidente degli Stati Uniti e dell'intero Stato per il fatto che Washington non fornisce un vero e proprio sostegno militare a Kiev.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала